• simboli reiki e karuna reiki - simboli personali 1
  • simboli reiki e karuna reiki - simboli personali 2

I simboli di energia

I Simboli di energia (il termine è un pò generico... ma non ne trovo uno migliore) non sono cosa recente: in ogni regione del mondo esistono da sempre guaritori/trici che ne utilizzano. Recente è invece la nascita di Scuole exoteriche - la conoscenza interna è resa pubblica - che, di alcuni, ne diffondono la conoscenza insegnando i metodi per la loro attivazione ed uso. Una idea di quanti siano i simboli di energia la si legge nel libro "Il libro del Reiki" di Diane Stein (1998):

In una seduta di canalizzazione venni a sapere che in origine erano trecento (sta parlando dei simboli di guarigione ndr), dei quali solo ventidue sono attualmente in uso. Gli altri sono archiviati nelle biblioteche tibetane ed indiane (...). In fase preliminare vengono intanto dati a livello psichico ed interiore i Simboli personali, usabili o quantomeno studiabili in totale sicurezza."

I simboli reiki e karuna

I simboli chiamati "reiki" e "karuna reiki" sono uno strumento di guarigione e consapevolezza semplice da usare e notevolmente versatile. Durante un trattamento sono attivate le energie pure e armoniche di tali simboli (spesso è uno solo quello necessario) ciascuna delle quali ha la facoltà di portare consapevolezza in aspetti differenti della propria vita: dalle paure inconsce, alle proprie relazioni affettive, fino ai temi karmici. L'intervento dell'"energia sottile" di questi simboli avvia processi di profonda guarigione che lavorano interiormente anche per lunghi periodi successivi al trattamento. Per avere un'idea di cosa siano e su quali aspetti intervengano: " i simboli karuna".

I simboli "personali"

La sola cosa che accumuna anche i più fantasiose racconti sul signor Usui (giapponese "scopritore" dei simboli poi chiamati, solo per questo, "rei-ki") è che si dice abbia ricevuto interiormente ("canalizzato") dei simboli al termine di un periodo di meditazione. Curioso è pure l’arrivo dei simboli poi raggruppati con il nome "Karuna Reiki": alcune persone, partecipando a degli incontri di meditazione nell’ashram del mistico Sai Baba, hanno ricevuto interiormente altri simboli. Perciò le prime scuole che li insegnavano si chiamavano “Sai Baba Reiki”... prima che l'entourage di tale Maestro ne rifiutasse esplicitamente la paternità/maternità (tralascio la successiva nascita a tal punto di scuole dai vari nomi  - Tera Mai, Seichem, Seichim, Karuna Reiki, Karuna Ki, ecc. - fondate proprio sulla diffusione di tali "nuovi" simboli). Io stesso, in tempi differenti (dal 2001 in poi), ho ricevuto cinque "nuovi" simboli al termine di alcune meditazioni. E altre persone da me conosciute hanno avuto la stessa esperienza. Anche in questi casi l’unica cosa in comune si chiama "meditazione", ovvero quella pratica che consente di entrare in contatto con le energie del proprio mondo interiore. Quanto sopra serve a chiarire che i simboli di energia esistono a prescindere dalle Scuole che li insegnano e che ogni simbolo merita l'aggettivo di "personale" ovvero appartiene a chi ne fa uso.

A cosa servono

Sono  uno strumento di consapevolezza molto versatile. Alcuni simboli Karuna ad esempio sono il più rapido e semplice metodo per portare alla luce temi o nodi karmici (per scioglierli ricorrere anche ad altro - bioenergetica ad esempio - altrimenti si può provare l'esperienza di svitare una vite con un martello o di demolire una parete con un cacciative). Sono inoltre spesso per molti - me compreso - il primo passo per lavorare sul proprio corpo (autotrattamenti), avvicinarsi a forme di energia normalmente non percepita dai "normali" sensi e per accostarsi alla meditazione. Bastano a mio parere queste cose per consigliarne l'apprendimento.

Scuole e lignaggio

Sono Master Reiki e Master Karuna Reiki. Non "appartengo" a nessuna Scuola, anche se devo alla "Osho neo-reiki" (Ma Anand Himani) e alla "Karuna Reiki" (William Lee Rend) la conoscenza dei relativi simboli e ne utilizzo i rituali e le pratiche di insegnamento.

Il lignaggio (discendenza) dei Maestri di Reiki
Ritenere che conoscere le procedure per l'attivazione dei vari simboli da un insegnante il più prossimo ai primi diffusori delle medesime abbia una qualche importanza (il termine che si usa al riguardo è "lignaggio") si fonda sulla credenza che il rapporto con i simboli e la loro energia non possa essere diretto. Credenza falsa anche per il poeta Trilussa: "E' tutto en gran parlà de nobirtà e discendenza. Per me ogn'uno scenne dalle scale dè casa sua!"



Menù argomenti correlati ("Tecniche di massaggio"):

Mostra il menù principale